RON - ROSALINO CELLAMARE
Biografia

Rosalino Cellamare nasce a Dorno, in provincia di Pavia ma cresce a Garlasco, a pochi chilometri di distanza.
Inizia a partecipare ad alcuni concorsi, ed in uno di questi (in cui canta 24 mila baci di Adriano Celentano) viene notato da un talent-scout della RCA: si reca a Roma con il padre, che firma il contratto (in quanto Rosalino è ancora minorenne).

Il debutto discografico avviene solo con il nome di battesimo, Rosalino, a 16 anni al Festival di Sanremo nel 1970 in coppia con Nada cantando la canzone "Pa' diglielo a Ma'".

L'anno successivo presenta al Disco per l'estate "Il Gigante e la bambina", che riscuote un discreto successo.

Alla fine del 1971 scrive "Piazza Grande" insieme a Lucio Dalla il quale la presenta al Festival di Sanremodel 1972, e diventa uno dei brani più celebri del cantautore bolognese.

In seguito, nel 1979, Lucio Dalla e Francesco De Gregori lo chiamano per curare gli arrangiamenti del loro celebre tour, Banana Republic. Durante questa tournée, viene data la possibilità a Ron di esibirsi come solista ne "I ragazzi italiani" ed in "Come va".

Il definitivo successo di Rosalino Cellamare, avviene nel 1980 con l'album "Una città per cantare" ed altri brani scritti con Dalla.
E' il primo album in cui l'autore compare con lo pseudonimo "Ron".

Il 1982 è l'anno della vittoria di Ron al Festivalbar con "Anima".

Il successivo singolo Joe Temerario (1984) diventa sigla di Domenica In e viene usato da Mario Monicelli all'interno del suo film "Speriamo che sia femmina", nel quale Ron compare anche nella parte di se stesso.

Oggi Ron gira con successo l'Italia con i suoi concerti e le sue innumerevoli canzoni di successo, riempiendo i teatri.

 

HOME PAGE

BIOGRAFIA RON

GALLERIA FOTO

SITO UFFICIALE