BANCO DEL MUTUO SOCCORSO

Biografia

Il Banco del Mutuo Soccorso, e' un gruppo rock di Roma fondato nel 1969 e tutt'ora in attività. Insieme alla Premiata Forneria Marconi, Le Orme ed I New Trolls è l'esempio più noto, anche all'estero, di rock progressivo italiano.

La storia del Banco del Mutuo Soccorso ebbe inizio negli ultimi mesi del 1968, quando il diciassettenne Vittorio Nocenzi, si trovò, nella condizione di allestire in tutta fretta una formazione musicale per presentarsi all'audizione della RCA inventando l'appellativo di Banco del Mutuo Soccorso, forse ispirato da qualche istituto di credito della zona.

L'audizione ottenne il placet degli esaminatori e il neonato "Banco del Mutuo Soccorso" realizzò tre brani che furono inclusi in una compilation di nuove formazioni intitolata "Sound '70" e pubblicata su musicassetta. I pezzi di questa raccolta verranno incisi, qualche settimana dopo il provino, da una formazione già ritoccata, con Claudio Falco alla chitarra e Franco Pontecorvi alla batteria.

Il gruppo del Banco del Mutuo Soccorso si riuniva nella loro personale sala prove, a Marino, nei Castelli Romani, in seguito divenuta famosa con il nome di "stalla" e così era nella realtà: una vera e propria stalla.

Nel 1971, il "Banco del Mutuo Soccorso" aveva assunto la sua formazione definitiva, incorporando Francesco Di Giacomo, Renato D'Angelo e Pierluigi Calderoni, rispettivamente voce, basso e batteria, oltre a Marcello Todaro, chitarrista dei Fiori di Campo. Il Banco del Mutuo Soccorso passò dalle canzoni beat del primo periodo, a composizioni "progressive", fortemente influenzate dalla formazione musicale classica dei fratelli Nocenzi.

La formazione del Banco del Mutuo Soccorso Questa formazione pubblicò nel 1972 l'album d'esordio "Banco del Mutuo Soccorso", che con brani come R.I.P. (requiescant in pace), "la lunga suite", "Il giardino del mago" e "Metamorfosi", catalizzò immediatamente l'attenzione del pubblico della nascente scena del rock progressivo italiano.

Nello stesso anno fu pubblicato il secondo album, Darwin!, realizzato dal Banco del Mutuo Soccorso: i brani sono infatti tutti legati al tema centrale della teoria sull'evoluzione delle specie di Charles Darwin.

Il primo avvicendamento nella formazione del Banco del Mutuo Soccorso avvenne nel 1973, in cui Todaro fu sostituito alla chitarra da Rodolfo Maltese, proveniente dal gruppo Homo Sapiens. In "Io sono nato libero" (1973) Maltese appariva come ospite, ma di fatto era già membro del Banco del Mutuo Soccorso.

Questi due album possono essere considerati i più creativi ed originali del Banco del Mutuo Soccorso, incentrati sui vertiginosi e virtuosistici intrecci di una particolarissima contaminazione tra il prog-rock inglese, le sonorità mediterranee e la tradizione del melodramma italico.

Nel 1985 si aprì un periodo di crisi che portò a diversi anni di silenzio. Negli anni novanta, seguendo quello che fu l'esempio di molte band di rock progressivo "classico", il Banco del Mutuo Soccorso intraprese un'azione di revival del proprio primo periodo, portando in tour brani degli anni settanta. Successivamente venne pubblicato un cofanetto (a forma di salvadanaio, richiamante la copertina dell'album di esordio), contenente i primi due album, Banco del Mutuo Soccorso e Darwin! ri-registrati in studio con nuovi arrangiamenti.

In questo periodo il Banco del Mutuo Soccorso intraprese anche diversi tour mondiali, arrivando a toccare Giappone, Messico, Stati Uniti, Brasile e Panama. Da uno dei concerti di maggior successo (in Giappone, il 25 e 26 maggio 1997) venne tratto l'album dal vivo Nudo (che includeva anche un nuovo brano omonimo).

 

HOME PAGE

GRUPPI ANNI 70

BIOGRAFIA

VIDEO

SITO UFFICIALE