ANGELO BRANDUARDI

Biografia

Angelo Branduardi e' nato a Cuggiono,un piccolo paese alle porte di Milano, il 12 febbraio del 1950.

Assai giovane Angelo Branduardi si trasferisce, al seguito della famiglia, a Genova dove conobbe l'ambiente musicale della scuola genovese che ha rappresentato un importante stimolo per la sua attività artistica. Angelo Branduardi, rimane fortemente influenzato anche dalla musica d'oltremanica, tanto da citare tutt'oggi Donovan e Cat Stevens come i propri più grandi idoli musicali.

Volendo intraprendere una carriera concertistica, Angelo Branduardi inizia lo studio di violino, completato nel conservatorio di Genova, in seguito asseconda l'intima esigenza culturale di imparare a suonare la chitarra e di comporre le prime canzoni ispirandosi a testi di poeti come Sergei Esenin, Dante, e al suo maestro Franco Fortini, a cui dedicherà, in occasione della sua scomparsa, l'album Domenica e lunedì.

Proprio sulle parole di una poesia di Esenin Angelo Branduardi ha composto uno dei suoi brani più celebri, Confessioni di un malandrino (1975). In quel periodo ha incontrato Luisa Zappa, sua attuale moglie e sua compagna artistica, scrittrice di quasi tutti i suoi testi.

Angelo Branduardi suona la chitarra Molte delle musiche più famose di Angelo Branduardi traggono ispirazione da brani di un passato spesso dimenticato. Angelo Branduardi pertanto e' fautore di una riscoperta del patrimonio musicale antico non solo nazionale ma anche europeo (come dimostrano d'altronde i quattro volumi di Futuro antico I, Futuro antico II, Futuro antico III, Futuro antico IV), per questo è stato, ed e' tutt'ora, molto apprezzato in Germania (dove ha portato in tour "La Lauda di Francesco"), Francia, Belgio, Olanda, Svizzera e tanti altri paesi europei e extraeuropei.

Angelo Branduardi suona il violino Nel 1974 Angelo Branduardi ebbe un incontro decisivo con Paul Buckmaster, arrangiatore inglese, che lo porto' a incidere il primo disco, dal suono progressive. Un altro incontro determinante e' stato quello con l'importante polistrumentista Maurizio Fabrizio. Da quel momento, la produzione di Angelo Branduardi e' stata caratterizzata da una proficua ricerca nel campo della musica popolare, barocca e rinascimentale, con incursioni nella musica etnica di tutto il mondo, unendo suggestioni che vanno dagli indiani d'America ai versi di poeti latini.

 

HOME PAGE

CANTANTI ANNI 70

BIOGRAFIA

SITO UFFICIALE