I NUOVI ANGELI
Biografia

I Nuovi Angeli sono uno dei più noti gruppi musicali italiani, famoso negli anni settanta ma ancora in attività, pur con vari cambi di formazione.

I Nuovi Angeli vengono fondati nel 1966 da Pasquale Canzi, soprannominato Paki, cantante in un duo, Paki & Paki, insieme a Pasquale Andriola. Dopo la separazione del duo, Canzi, raduna alcuni musicisti, gli alessandrini Pasetti e Sabbioni e il batterista Riki Rebaioli, proveniente dai New Dada, e forma il complesso, con cui incide un primo 45 giri con la denominazione Paki & Paki e i Nuovi Angeli per la EMI Italiana, l'etichetta per cui hanno inciso fino a quel momento Canzi e Andriola. I Nuovi Angeli, passano poi alla Durium e con il nome abbreviato incidono La caverna, cover di I can't control my self dei The Troggs, e L'orizzonte è azzurro anche per te, versione in italiano di Sunny afternoon dei The Kinks.

L'anno successivo partecipano con Guardami negli occhi (una canzone arrangiata in stile anni '30) a Un disco per l'estate ed infine, in autunno, partecipano al festival delle Rose con Piccola.

Il 1968 è l'anno della partecipazione al Festivalbar con Questo è un addio, mentre con il 45 giri successivo, Piccolo cuore (cover di Piccolo man dei Friends si accostano alla bubble gum music, inaugurando un filone che darà loro la popolarità e il successo.

La prima canzone dei Nuovi Angeli ad entrare nelle zone alte della hit-parade è, nel 1969, Ragazzina ragazzina, ma è con la celebre Color cioccolata, semifinalista a Un disco per l'estate 1970, scritta dal maestro Renato Angiolini per la musica e da Mogol e Felice Piccarreda per il testo, che il successo si stabilizza e fa centrare ai Nuovi Angeli una serie di hit.

Nello stesso anno viene anche pubblicato il primo album dei Nuovi Angeli, che contiene anche Le montagne, cover di River deep, mountain high, successo di Ike & Tina Turner, ed una di Obladì obladà.

Continuano poi con altre cover di brani famosi riproposte in italiano come L'uomo di Neanderthal (Neanderthal man degli Hotlegs) e partecipano al Festivalbar del 1970 con Quando Giulia ritornerà, lato B di L'uomo di Neanderthal.

Nel 1971 si ha la rottura con la Durium: il gruppo deve partecipare al Festival di Sanremo, la canzone, Andata e ritorno, è già stata incisa, ma l'etichetta spinge per mandare il duo Maurizio e Fabrizio, per cui i Nuovi Angeli rompono il contratto e passano alla CAR Juke Box, per cui incidono quello che rimane il loro più grande successo, frutto della loro collaborazione con Roberto Vecchioni, Andrea Lo Vecchio e Renato Pareti, Donna Felicità, che partecipa a Un disco per l'estate 1971 e arriva seconda al Festivalbar vendendo successivamente un milione e mezzo di copie.

La formazione dei Nuovi Angeli Il successo viene bissato dai Nuovi Angeli a Un disco per l'estate 1972 con Singapore (scritta sempre da Vecchioni ed incisa per la Polydor, la loro nuova etichetta, mentre all'estero i dischi saranno invece pubblicati dalla Philips Records), che li lancia a livello internazionale; nello stesso anno avevano partecipato al Festival di Sanremo 1972 con Un viaggio in Inghilterra piazzandosi però all'ultimo posto.

Ripresi dalla delusione sanremese (che spesso però ha portato più fortuna agli ultimi che non ai primi) il grosso successo per i Nuovi Angeli, ritorna quell'estate e li consacra definitivamente a livello europeo: Uakadì Uakadù (successo in Italia dell'anno precedente) nella sua immediatezza e orecchiabilità fa loro ottenere il premio come "Gruppo Europeo dell'anno" per l'enorme quantità di dischi venduti, ed anche Troppo bella (per restare sola) (ancora un altro testo di Vecchioni, che dà anche il titolo al loro secondo LP) è un grande hit.

Nel 1973 I Nuovi Angeli partecipano a Un disco per l'estate con La povera gente, bella canzone scritta da Ricky Gianco e Gian Pieretti, che però spiazza il loro pubblico in quanto decisamente più serio rispetto alle loro ultime incisioni; il successo ritorna con la celebre Anna da Dimenticare (scritta da Paolo Limiti e Renato Pareti) che ottiene un ottimo piazzamento a Canzonissima e resta 28 settimane in Hit Parade.

Nel 1974 I Nuovo Angeli partecipano nuovamente a Un disco per l'estate con Carovana, arrivando in finalissima; nello stesso anno viene pubblicato un bel concept album intitolato Stasera clowns: una storia autobiografica in 8 canzoni, interamente scritte da Roberto Vecchioni, musicate da Renato Pareti e arricchite dall'orchestra della Scala diretta e arrangiata dallo stesso Paki Canzi; le armonie e le melodie sono ricercate e eseguite con maestria e i testi raccontano la vita vista dalla parte degli artisti, denominati come "Quei Clowns che sono costretti ogni giorno a mettersi una maschera per far divertire il pubblico".

Per problematiche interne della Polydor, la loro casa discografica di allora, il disco non viene distribuito in maniera adeguata, diventerà una rarità discografica e verrà ripubblicato in cd nel 2006 insieme a una raccolta dei successi degli anni anni '70 edita dalla Universal.

Nel 1975 è la volta della bellissima Bella Idea di Pareti - Vecchioni che partecipa a Un disco per l'estate arrivando alla finalissima, anche se a livello di vendite non ottiene il successo che avrebbe meritato; sul lato B una delle loro canzoni migliori: La certezza.

Comincia in questo periodo per i Nuovi Angeli un lento declino, che li allontana dai vertici delle classifiche di vendita e che causa, inoltre, alcuni cambi nella formazione.

Nel 1976 la band pubblica Mamma Luna, considerata stranamente anche come una collaborazione con Vangelis, anche se questa notizia non è mai stata effettivamente confermata; l'anno successivo esce anche il singolo Piccoli amanti, che non raggiunge alcun riconoscimento, pur essendo un brano molto valido.

È nel 1978 che arrivano le dolenti note: esce dal gruppo Mauro Paoluzzi, sostituito da Valerio Liboni, che poca fortuna porta al gruppo negli anni successivi, dove il gruppo sembra orientato a produrre canzoncine per bambini, come Angelo Balù, Puà e altre che hanno veramente poco a che fare con i successi planetari degli anni precedenti.

Nel 1987 esce una raccolta dal titolo Al ventesimo anno nella quale partecipa anche la moglie di Canzi, la ex conduttrice di "Pop Corn" Alessandra Raya, e il nuovo chitarrista, il torinese Marco Bonino; tra gli inediti del disco vi è Voi del '96, scritta da Bonino e Canzi, ed un'interpretazione di Samarcanda, il successo di Roberto Vecchioni.

Nel 1990 viene pubblicata la raccolta dei Nuovi Angeli Voliamo ancora!!! che anticipa anche la fine dell'infruttuosa collaborazione con Dave Sumner e Valerio Liboni sancita poi nel 1992: Liboni e Sumner formano addirittura una band separata dal nome "I Nuovi Angeli di Valerio Liboni" che dà origine a una serie di polemiche con Paki Canzi culminate con la registrazione da parte di Liboni del marchio "Nuovi Angeli"; ciò però non ha impedito a Paki Canzi di continuare con altri membri l'avventura dei Nuovi Angeli in tour per l'Italia.

Nel 2006, dopo innumerevoli raccolte e versioni diverse della band, esce finalmente la raccolta "I Nuovi Angeli" edita da Universal e contenente un secondo CD con l'album Stasera clowns del 1973. La raccolta contiene anche una traccia CD-ROM contenente i filmati dei caroselli per la pubblicità della "Gancia", anche se in parecchie copie questa non è presente per un errore di stampa.

Per il quarantesimo anno Alberto Pasetti si è riunito a Paki Canzi per una serie di concerti e i membri originali della band si sono ritrovati per un progetto che li avrebbe dovuto riunire, ma non si concretizza, per cui Paki continua l'attività con la sua compagna Valentina Ferri, Bonino e tre nuovi musicisti (Stefano Mellerio, Paolo Pagani ed Emilio Bonvini).

Nel 2008, I Nuovi Angeli pubblicano l'album Live, il primo registrato dal vivo nella storia del gruppo.

 

HOME PAGE

GRUPPI ANNI 60

BIOGRAFIA

SITO UFFICIALE