DONATELLO


Biografia

Dopo aver imparato a suonare la chitarra, Donatello nel 1968 entra nel complesso che accompagnava Gianni Morandi. Nel 1969 firma un contratto discografico con la Ricordi, che pubblica i suoi primi 45 giri. Nel 1970 partecipa come chitarrista all'incisione dell'album ID dell'Equipe 84; sempre nello stesso anno, Donatello vince la Gondola d'Argento alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia con quello che rimane il suo 45 giri di maggior successo, Malattia d'amore, prodotto e arrangiato da Maurizio Vandelli, che arriva al primo posto della hit-parade.

Iniziano quindi le serate, e Donatello chiama per il suo gruppo due compagni dei tour con Morandi, Leidi e Nicorelli; completandolo col batterista tortonese Tanino Castellani (ex componente dei Beathovens), ed un secondo chitarrista, Claudio Dentes. Il suo primo LP, omonimo, viene pubblicato a dicembre del 1970.

Dal 1970 al 1973, Donatello partecipa a tutte le edizioni del Festival di Sanremo: nel 1970 con Io mi fermo qui, nel 1971 con Com'è dolce la sera, nel 1972 con Ti voglio e nel 1973 con Tu giovane amore mio.

Nel 1974 Donatello cambia casa discografica, passando alla Intingo, di proprietà di Ricky Gianco; cambia anche genere, avvicinandosi alla west-coast americana ed abbandonando certe sonorità più leggere dei suoi dischi precedenti; l'album Il tempo degli dei, ha i testi scritti da Gianfranco Manfredi e le musiche di Donatello.

Escono anche due 45 giri, ma queste nuove incisioni, però, non riscuotono il successo sperato.

Nel 1978 passa alla Moon, la casa discografica di Vandelli, per cui incide un disco acustico recuperando brani della tradizione piemontese, insieme al gruppo folk Canzoniere Popolare Tortonese.

Torna poi a collaborare con Ricky Gianco, accompagnandolo in tournée.

Nel decennio successivo lavora alla Baby Records come fonico.

Negli anni '90 riprende a fare serate con il nome di Donatello ed il suo vecchio repertorio, partecipando anche a numerosi programmi televisivi di revival.

 

HOME PAGE

CANTANTI ANNI 60

BIOGRAFIA

VIDEO

SITO UFFICIALE