TONY RENIS

Biografia

Tony Renis, pseudonimo di Elio Cesari, nasce a Milano il 13 maggio 1938.

A metà degli anni cinquanta Tony Renis si esibisce nei night club di Milano e in seguito nei teatri di avanspettacolo dell’interland milanese in coppia con Adriano Celentano, suo amico di infanzia, nell’imitazione rispettivamente di Dean Martin e Jerry Lewis.

Nello stesso periodo escono i primi 45 giri di Tony Renis, per una piccola etichetta che gli fa incidere cover di successi italiani e americani

Nel 1961 Tony Renis debutta al Festival di Sanremo con "Pozzanghere, ma non viene ammesso in finale". L'anno successivo si ripresenta con "Quando quando quando". La canzone non vince, ma fa il giro del mondo.

L'enorme successo commerciale ed artistico di "Quando quando quando" risarcisce ampiamente Tony Renis dalla sconfitta di San Remo, vincendo nel 1963 la gara televisiva di Canzonissima con la stessa canzone e il Festival di Sanremo con "Uno per tutte".

Nel 1964, nonostante Tony Renis presti il servizio militare, partecipa ancora al Festival di Sanremo con la canzone: "I sorrisi di sera" in coppia Frankie Avalon.

Il 1966 è l’anno di "Nessun’ altra che te" di Tony Renis e del nuovo contratto con la casa discografica RCA. Questi anni, dal 1966 al 1972, vedono Tony Renis protagonista nel jet set internazionale, Montecarlo, Saint Moritz, Parigi, Londra ed Hollywood.

È il 1967 l'anno di "Quando dico che ti amo"; la canzone, che arriverà seconda, al Festival di Sanremo, viene presentata dall'esordiente Annarita Spinaci in coppia con il gruppo Les Surfs. Di qui, riparte una nuova serie di successi di Tony Renis: dalla stessa "Quando dico che ti amo" che incide anche lui, a "Non mi dire mai goodbye", presentata a Un disco per l'estate, da "Frin frin frin" a "L'aereo parte", entrambe sigle televisive, da Il posto mio (Sanremo 1968, in coppia con Domenico Modugno) a Canzone blu (Sanremo 1970).

Tony Renis che ride Tuttavia, il desiderio di Tony Renis è quello di proporre a Mina, sua grande amica, un brano che custodisce nel cassetto. Il brano è "Grande grande grande", e Mina ne farà uno dei più grandi successi della sua carriera. All'estero, con il titolo "Never never never", verrà interpretato da Shirley Bassey e, dopo molti anni, anche da Céline Dion in duetto col grande Luciano Pavarotti.

All'inizio degli anni settanta Tony Renis si trasferisce negli USA, prima a New York e poi a Los Angeles. Conosce Stevie Wonder, Quincy Jones, Frank Sinatra.

Nel frattempo, durante la sua permanenza negli USA, Tony Renis si esibisce a Las Vegas come cantante, diventa produttore discografico scrive musica per films diventando uno degli italiani più famosi d'America (verrà soprannominato "Mister Quando Quando Quando"). Tony Renis frequenta Gregory Peck, Charlton Heston, Kirk Douglas e conosce personalmente Ronald Reagan e sua moglie Nancy Regan, scrive e produce canzoni per Diana Ross, Julio Iglesias, Lionel Richie e lancia Nikka Costa, bambina-prodigio figlia del celebre direttore d'orchestra Don Costa.

Nel 1992 Tony Renis sposa Elettra Morini, Prima Ballerina Etoile del Teatro alla Scala.

Nel febbraio 1999 Tony Renis vince il Golden Globe e ottiene una nomination all’Oscar con The Prayer (dal cartone animato Quest for Camelot "La spada magica") cantata da Céline Dion e Andrea Bocelli.

Nel 2000 in occasione del 50° Anniversario del Festival della Canzone Italiana viene conferito a Tony Renis il Premio Speciale alla Carriera - Sanremo 2000, tributo per il grandissimo impegno di Tony Renis nel far conoscere la musica italiana nel mondo.

Il 2002 è l’anno dei riconoscimenti internazionali. Il Ministero per gli Affari Esteri nomina infatti Tony Renis Ambasciatore della Canzone Italiana nel Mondo, ennesimo riconoscimento al talento e al lavoro svolto come rappresentante della musica italiana all’estero.

Tony Renis col Papillon Nel 2003 la RAI nomina Tony Renis direttore artistico della 54° edizione del Sanremo 2004, terminata la quale, Tony Renis torna alla composizione e realizza il tema del film Christmas in Love, componendo la canzone "Merry Christmas in Love", premiata nel 2005 con il David di Donatello (Oscar italiano), la Grolla D’oro, il premio Saint-Vincent per il cinema e il Globo d’Oro, il premio cinematografico della stampa estera in Italia.

Dopo aver ricevuto sempre nel 2005 il Premio alla carriera Federico Fellini al Festival del Cinema di Roma, Tony Renis torna negli USA. L’Hollywood Foreign Press Association gli riconosce una Golden Globe Nomination nella categoria miglior canzone originale, per il brano Merry Christmas in Love.

Nel 2006 Tony Renis è di nuovo protagonista della scena della musica mondiale, realizzando il progetto che inseguiva da molti anni: "Amore", realizzato e coprodotto con David Foster e Humberto Gatica e interpretato da Andrea Bocelli.

"Amore" diventa in breve tempo un grande successo internazionale in cui spiccano le partecipazioni di Stevie Wonder e Christina Aguilera, rese possibili dalla determinazione di Tony Renis stesso.

 

HOME PAGE

CANTANTI ANNI 50

BIOGRAFIA

SITO UFFICIALE