TEDDY RENO

Biografia

Teddy Reno, nome d'arte di Ferruccio Merk-Ricordi, nasce a Trieste 11 luglio del 1926.

Teddy Reno debuttò a Radio Trieste durante l'amministrazione anglo americana della città, lanciando, con l'orchestra del maestro Guido Cergoli, la canzone Eterno ritornello (Te vojo ben) di Bidoli.

Dopo essersi esibito per le truppe anglo americane in Europa (1945-47), alla RAI di Milano (1948-49), Teddy Reno partecipò a svariate trasmissioni con l'orchestra diretta dal maestro Nicelli, in particolare "Il braccialetto di Sheherazade", condotta dal grande presentatore Nunzio Filogamo.

La sua attività radiofonica ne favorì presto il successo discografico: con la CGD (casa discografica da lui fondata), fra il 1948 e il 1961 Teddy Reno si distinse come interprete del genere "confidenziale" con canzoni di grande successo come Addormentarmi così, Trieste mia, Muleta mia, Aggio perduto o' suonno, Accarezzame, Na voce na chitarra e o' poco e' luna, Chella lla, Piccolissima serenata, Come sinfonia, con le quali raggiunse una notorietà internazionale.

Ancora alla radio, Teddy Reno fu tra i protagonisti di popolari trasmissioni come Nati per la musica (1953-54) e Punto interrogativo (1952).

Teddy Reno al microfono Secondo e terzo classificato al Festival di Sanremo 1953,Teddy Reno dal '54 si dedicò soprattutto alla TV con programmi (da Canzoni al caminetto, 1955-56, a Souvenir, 1960) che ospitarono personaggi d'eccezione come le attrici Jennifer Jones e Kim Novak o il cancelliere tedesco Konrad Adenauer.

Vincitore del Festival di Napoli 1959 con "Sarrà chissà" di Murolo, Teddy Reno fu attivo anche in teatro (con Giulio Garinei e Giovannini, nel 1957) e al cinema (con Totò, Peppino e... la malafemmina di Mastrocinque, 1956).

Nel 1961 Teddy Reno ritornò ad occuparsi attivamente di discografia fondando una nuova etichetta, la Galleria del Corso, con la quale lanciò diversi cantanti, tra gli altri, Bruno Lauzi.


Teddy Reno nella copertina del suo ultimo album Nello stesso anno Teddy Reno inventò il Festival degli sconosciuti di Ariccia con l'obiettivo di scoprire e lanciare nuovi talenti; la prima edizione si tenne nel 1962 e fu vinta da una giovanissima cantante di Torino, Rita Pavone, che sposerà Teddy Reno nel 1968 in Svizzera dopo una serie di polemiche a causa della grossa differenza d'età tra i due, e soprattutto per il fatto che all'epoca Teddy Reno era già sposato ed aveva avuto un figlio, Francesco, dalla prima moglie Livia Protti, una studentessa di Milano che aveva già presentato ai telespettatori di Canzoni al caminetto.

Nel corso degli anni Teddy Reno rallenta l'attività di cantante, che comunque continua tutt'ora: a dicembre del 2007 pubblica Se questo non è amore, album in cui ricanta i suoi più grandi successi con nuovi arrangiamenti curati dal maestro Paolo Ormi e da Victor Bach, ed in cui include un brano nuovo, Se questo non è amore.

 

HOME PAGE

CANTANTI ANNI 50

BIOGRAFIA

SITO UFFICIALE