ADRIANO CELENTANO

Biografia

Adriano Celentano, nasce a Milano il 6 gennaio 1938, al numero 14 di via Gluck. I suoi genitori sono pugliesi di Foggia, trasferitisi al nord per lavoro. A Milano Adriano Celentano, trascorre l'infanzia e l'adolescenza; lasciata la scuola dell'obbligo, svolge diversi lavori, l'ultimo e il più amato è quello di orologiaio che tutt'ora nel tempo libero si diletta a proseguire.

Nello stesso periodo, Adriano Celentano inizia ad interessarsi di musica, in particolare del rock'n'roll, che inizia a conoscere nel 1955 e Adriano Celentano (come altri giovani) rimane folgorato, decidendo di voler anche lui diventare un cantante di rock'n'roll.

Adriano Celentano forma di lì a poco un gruppo, i Rock Boys, costituito da quattro suoi amici: debuttano nel 1956 all'"Ancora", locale di Milano, per poi passare in breve tempo al Santa Tecla, molto più noto, ma continuando anche ad esibirsi in altri teatri di Milano. In uno di questi, il teatro Smeraldo, alla fine del 1956, Adriano Celentano e i Rock Boys conoscono un complesso di rock'n'roll che arriva da Roma: sono un gruppo di fratelli guidati dal quindicenne Antonio Ciacci, ed uno di essi, il chitarrista Enrico, si mette in evidenza come il più dotato di tecnica musicale (anni dopo, Adriano Celentano ritroverà Antonio, diventato nel frattempo Little Tony).

Adriano Celentano mischia alle canzoni intermezzi di cabaret (con l'imitazione di Jerry Lewis) e di ballo: lascia ai musicisti lo spazio per suonare, mentre lui balla in maniera dinoccolata e snodata, diventando lui Il Molleggiato.

Il coreografo e ballerino Bruno Dossena, ha l'idea di organizzare un festival del rock and roll italiano a Milano ed invita Adriano Celentano a partecipare con il suo gruppo.

Tra il pubblico del festival, è presente il discografico Walter Guertler, che propone a Adriano Celentano un contratto discografico per una delle sue etichette, la Music.

Ma il 1957 e' un anno importante per Adriano Celentano anche per un altro motivo: conosce infatti Miki Del Prete, che negli anni diventerà uno dei suoi più preziosi collaboratori, nonché spesso autore di testi.

Come abbiamo ricordato, nel 1958 la Music pubblica i primi 45 giri di Adriano Celentano, ma ill disco che riscuote successo è "Il ribelle", che è anche il primo brano pubblicato scritto da Celentano (per la musica); successo replicato nell'estate da Il tuo bacio è come un rock, brano con cui il 13 luglio 1959 Celentano vince il Festival di Ancona e che vende, nella prima settimana, ben 300.000 copie.

In questo disco suona, per l'ultima volta, la chitarra ritmica Giorgio Gaber.

Adriano Celentano ingaggia quindi un giovane batterista mantovano, Gianni Dall'Aglio (soprannominato Cocaina perché i genitori gestiscono una drogheria), e con Jannacci alle tastiere, suo nipote Gino Santercole alla chitarra e Domenico Pasqua al basso e Giorgio Benacchio alla seconda chitarra forma I Ribelli.

Nello stesso anno si ha la prima collaborazione tra Adriano Celentano e Mina: la Tigre di Cremona incide infatti un 45 giri con la canzone Vorrei sapere perché, un rock'n'roll scritto per lei dal Molleggiato.

Infine, sempre nel 1959 Adriano Celentano gira il primo film di successo, I ragazzi del Juke-Box : il titolo è quello della canzone sul retro di Il tuo bacio è come un rock.

Finalmente, alla fine di marzo del 1960, dopo due anni di contratto, Guertler decide di pubblicare il primo 33 giri di Adriano Celentano: il disco racchiude alcuni brani già pubblicati su 45 giri (come Il tuo bacio è come un rock), e gli unici due inediti, Personality e Il mondo gira. Al festival di Sanremo, Adriano Celentano, ritrova il vecchio amico Little Tony, ed è in coppia con lui che presenta Ventiquattromila baci; Adriano scandalizza il pubblico voltandogli le spalle, ma la sua "Ventiquattromila baci" arriva seconda (vince Al di là, cantata da Luciano Tajoli e Betty Curtis), pur vendendo nelle settimane successive mezzo milione di copie.

Altro successo di quell'anno di Adriano Celentano è "Nata per me" presentata a Canzonissima 1961 ove si classifica al secondo posto (dopo "Bambina bambina" di Tony Dallara), canzone con cui Adriano Celentano si allontana dal rock per accostarsi ad un filone più melodico.

Il Clan Celentano nasce dall'esigenza di liberarsi dalle imposizioni che la Jolly fa al cantante.Adriano Celentano decide di creare una nuova etichetta discografica, che coinvolga i suoi amici musicisti e che scopra anche nuovi talenti.

Il primo maggio 1962 viene pubblicata "Stai lontana da me", canzone con cui nasce ufficialmente il Clan Celentano, e con cui Adriano partecipa al Cantagiro.

Contemporaneamente Adriano Celentano, si dedica alla ricerca di nuovi talenti.

L'esperienza del Clan dura però appena sei anni, uccisa dagli atteggiamenti dispotici di Adriano Celentano, da infiniti problemi contrattuali e anche dalle ambizioni di successo personale dei singoli artisti come il caso di Don Backy. Da questo momento il Clan di Adriano Celentano, di fatto si limita a distribuire i dischi di Adriano Celentano.

Claudia Mori, nome d'arte di Claudia Moroni, attrice e cantante romana, incontra Adriano Celentano sul set di Uno strano tipo; e da quel momento i due formano una coppia ancor oggi indissolubile. Nel 1964 si sposano in gran segreto di notte a Grosseto. Dal matrimonio nascono tre figli: Rosita nel 1965, Giacomo nel 1966, Rosalinda nel 1968.

Nel 1968 esce "Azzurro" canzone che ha avuto un'infinità di versioni.

Il 45 giri che la contiene è uno dei rari casi in cui anche la canzone sul lato B è famosissima: si tratta di "Una carezza in un pugno", scritta da Gino Santercole.

In ambito musicale, i primi anni settanta vedono Adriano Celentano quasi costantemente in classifica.

Alla fine del decennio però, come Mina, anche Adriano Celentano decide di chiudere con i concerti.

Dal 1987 al 1990 Adriano non produce album.

Nel 1991 Adriano Celentano torna con un album intitolato "Il re degli ignoranti" insieme all'omonimo libro. L'album riscuote un ottimo successo con circa mezzo milione di copie vendute ma non è tra i più ricordati di Adriano Celentano.

Nel 1998, mentre prepara il suo ritorno in tv, le sorti discografiche di Adriano Celentano sempre più in calo cambiano radicalmente. Incide infatti un album con Mina, altra grande cantante e amica di sempre, che assieme a lui mosse i primi passi nel mondo della musica leggera: il disco ha un enorme successo con 1.600.000 copie vendute, spopolando nelle radio con i duetti Acqua e sale e con Che t'aggia di'.

Il 20 ottobre 2005, Adriano va in onda su RaiUno lo show televisivo Rockpolitik.
Lo show segna un grande successo in termini di share con una media del 46% nelle 4 puntate.

Oggi qualsiasi apparizione del "molleggiato" Adriano è seguita da un folto pubblico che decreta il cantante come divo intramontabile.

 

HOME PAGE

CANTANTI ANNI 50

BIOGRAFIA ADRIANO CELENTANO

VIDEO

FOTO

SITO UFFICIALE